Col gioco d'azzardo non si scherza

COMIN ADERISCE ALLA CAMPAGNA "METTIAMOCI IN GIOCO"

Siamo il Paese che gioca di più in Europa e il terzo al mondo. Al primo ci sono gli USA, al secondo c'è il Giappone. Con solo l'1% della popolazione mondiale, l'Italia vanta il 23% del mercato mondiale di gioco on-line e il 4,4% di tutti i giochi (il 15% del mercato europeo). I dati ci dicono che il fenomeno è in crescita. Se nel 2001 la spesa lorda procapite nei giochi era stata di 335 €, nel 2012 questa è stata di oltre 1.400 €.

Pavia è la città in cui si è giocato di più con quasi 3.000 € lordi di spesa procapite. Il primato ce l'ha la Lombardia che si guadagna anche il secondo e il quarto posto  con Como e Milano. Terza si piazza Teramo.  

A giocare di più sono i cassintegrati (9 su 10), seguiti dai lavoratori saltuari (8 su 10) e da chi ha un lavoro a tempo indeterminato (7 su 10). In Italia ci sono 400.000 slot e VLT. Negli USA poco meno di 1.000.000 che fatte le dovute proporzioni la dice lunga.

Sono alcuni dei dati presentati dal professor Marcello Esposito - docente di Economia e Management all'Università Carlo Cattaneo - in occasione di uno degli aperitivi culturali organizzati dalla Biblioteca di Ateneo di Milano - Bicocca presso Villa Forno a Cinisello Balsamo.

Il fenomeno che abbiamo davanti è preoccupante anche perché sempre più dilagante. Pubblicità ingannevoli che incitano alle vincite facili e interessi delle lobby del gioco hanno dato vita a un fenomeno economico che sembra non conoscere crisi facendo leva sulle situazioni di fragilità sociale. L'azzardo, il sogno di una casa, di una vita di rendita hanno maggiore presa dove la cultura del lavoro è in crisi. Forse è anche per questo che l'Italia si piazza sul podio in questo momento storico?   

COMIN ha sottoscritto "Mettiamoci in gioco", la campagna nazionale contro i rischi del gioco d'azzardo per esprimere forte preoccupazione per la direzione presa dal Governo in merito al decreto sul gioco d'azzardo.

La campagna è stata promossa da CONAGGA (Coordinamento Nazionale Gruppi per Giocatori d’Azzardo), CNCA (Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza), Gruppo Abele, Libera e ALEA (Associazione per lo studio del gioco d’azzardo e dei comportamenti a rischio) per manifestare il dissenso contro ogni messaggio ambiguo che incita al gioco d'azzardo e per ricordare a tutti quelli che sperano di vincere facile che:  

CHI PIU' GIOCA PIU' PERDE! (E' MATEMATICO!)
CHI PENSA DI AVER QUASI VINTO... HA APPENA PERSO!

Per maggiori informazioni visita il sito: www.mettiamociingioco.org

SCARICA E DIFFONDI SUI SOCIAL I BANNER E I MANIFESTI

no azzardo comin 2