Siamo in prima linea

Ci siamo mobilitati per i diritti dei minori, fatelo anche voi!

Per gli alunni con disabilità non ci sono ancora risorse.
Sono almeno 2500 gli alunni tra scuole dell'infanzia, scuole primarie e secondarie che avrebbero diritto all'assistenza educativa o all'assistenza alla comunicazione; 171 di questi sono seguiti in diverse scuole di Milano da COMIN e altre 9 organizzazioni, che lo scorso 23 Gennaio hanno lanciato un comunicato stampa per denunciare la gravità della sospensione degli interventi educativi nelle scuole. Sospensione dovuta al mancato stanziamento di fondi da parte di Città metropolitana e regione Lombardia.

Leggi l’articolo del Fatto Quotidiano con la dichiarazione del nostro presidente.

 

Continua la raccolta firme per fermare l’abolizione dei Tribunale per i Minorenni.
Riparte la riforma della giustizia minorile con il ritorno all'ordine del giorno del Senato del disegno di legge sul processo civile, approvato alla Camera.

Com’è noto, il disegno di legge delega al Governo l'abolizione dei Tribunali dei Minorenni. La maggior parte degli addetti ai lavori ha preso una posizione durissima contro la soppressione dei TM. Tra questi magistrati, magistrati minorili, avvocati minorili, ordine degli assistenti sociali, ordine degli psicologi, tutte le organizzazioni che compongono il Gruppo CRC, incaricato di verificare il rispetto in Italia della Convenzione ONU sui diritti dei minori. Questi pareri non sono stati ascoltati, nonostante l’autorevolezza dei portavoce. La Commissione Giustizia al Senato sta continuando a lavorare senza aver minimamente preso in considerazione nessuna delle valutazioni a nostro giudizio meritevoli di nota.
C'è bisogno che a prendere posizione siano tutti i cittadini, perché l'abolizione dei TM è una ferita al nostro Paese che lo riporta indietro di decenni sulla cultura della tutela dei bambini e degli adolescenti.
Firma anche tu la petizione e invita anche i tuoi amici a farlo.