Nasce la comunità educativa "Cento Passi"

Ci sono ben più di 100 passi a dividere la criminalità dall'accoglienza.

La comunità educativa “Cento passi”, nasce dall’alleanza tra le Cooperative Fuoriluoghi e COMIN.

La comunità accoglie - in un bene confiscato alla mafia - minori di età compresa tra i 5 e i 17 anni allontanati dalla famiglia d'origine

La comunità, da poco attiva, si inserisce nel contesto di Casa Chiaravalle, un importante progetto che ha voluti restituire il bene confiscato a un utilizzo sociale.

Quando abbiamo deciso di aprire una comunità educativa in un bene confiscato alla mafia, - aggiunge Giulio Di Rosa, coordinatore della comunità e vicepresidente della cooperativa Fuoriluoghi - chiamarla Cento passi è stata la naturale sintesi tra il rendere omaggio a una figura come Peppino Impastato e il senso del nostro lavoro educativo, quale l’accompagnare minori accolti, in un percorso di sostegno e crescita”.“

"Nulla può accadere senza un incontro - afferma Emanuele Bana presidente della cooperativa Comin - Sono felice per molte ragioni: perché possiamo contribuire a dare valore a un bene sottratto alla criminalità organizzata; perché non è cosa da poco guardare al futuro della nostra cooperativa, aprendo un nuovo servizio nonostante un periodo così duro; e perché è l'inizio di una bella avventura con Fuoriluoghi. Tutto ciò accade principalmente per la profonda convinzione che mettiamo nel nostro mestiere di praticare l'accoglienza, missione per la quale abbiamo il dovere di continuare a lavorare al meglio in qualsiasi condizione”.

Inaugurazione venerdì 16 ottobre dalle ore 17,30.

Maggiori informazioni sulla Comunità "Cento Passi"

inaugurazione comunita cento passi

Logo Comin

Via E. Fonseca Pimentel, 9 - 20127 Milano
Telefono 02.26140116 - Fax 02.26890231
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
N°. iscr. Albo Cooperative: A115715
Partita I.V.A. e C.F. 02340750153