Riforma della giustizia: un errore l’abolizione dei TM

Così com'è la riforma è destinata a portarci indietro di 50 anni

LaRiforma della Giustizia 'Orlando' ha appena concluso il suo iter alla Camera e sta passando al Senato e contiene una parte che riguarda la riforma del Tribunale per i Minorenni.

"Così com'è la riforma è destinata a portarci indietro di 50 anni, proprio nel momento in cui la nostra Giustizia Minorile sta ricevendo i maggiori tributi nel resto d'Europa e dopo che il Consiglio Europeo sta chiedendo agli Stati membri di adeguare la loro legislazione in materia a quella italiana. Gli stessi parlamentari sembrano sottovalutare i rischi di un'abolizione tout court del Tribunale dei Minori, a favore di non meglio specificate sezioni specializzate, che in casi precedenti non sono quasi mai state realizzate. In questo modo si rischia di dispensare tutto l'immenso sapere che magistrati e PM hanno maturato nel tempo. Il grande pregio della giustizia minorile in Italia è quello di avere strumenti realmente educativi e riparativi del reato, cosa che verrebbe certamente meno nella riforma. Occorre stralciare dalla riforma Orlando questa delicatissima tematica". Spiega Emanuele Bana, presidente della cooperativa COMIN.  

La maggior parte degli operatori del settore hanno preso una posizione durissima contro la soppressione dei Tribunali per i Minorenni. Tra questi magistrati, magistrati minorili, avvocati minorili, ordine degli assistenti sociali, ordine degli psicologi, tutte le organizzazioni che compongono il Gruppo CRC, incaricato di verificare il rispetto in Italia della Convenzione ONU sui diritti dei minori,

La Riforma nella sua prima forma prevedeva il passaggio di competenze dai Tribunali per i minorenni al nuovo Tribunale della Famiglia. A inizio anno invece la Commissione Giustizia della Camera ha approvato un emendamento - a firma di Donatella Ferranti del PD - che di fatto sopprime dei Tribunali per i Minorenni e delle Procure presso i Tribunali per i minorenni, a favore di sezioni specializzate presso i Tribunali ordinari.

E' stata lanciata anche una petizione che ha raccolto oltre 10 mila firme. COMIN ha promosso la petizione tra i suoi soci e invita tutti a firmarla e a diffonderla.

https://www.change.org/p/fermiamo-l-abolizione-dei-tribunali-per-i-minorenni