Cooperativa COMIN

Le origini

La Cooperativa Sociale COMIN nasce nel 1975 a Milano, allo scopo di realizzare interventi educativi a favore di bambini e famiglie in difficoltà.

I settori tradizionali dell’accoglienza in comunità e dell’assistenza domiciliare ai minori, nel corso degli anni, sono stati affiancati da interventi di promozione dell’affido familiare, del benessere e della coesione sociale di giovani e famiglie. Particolare attenzione è rivolta agli stranieri e alla prima infanzia.

Il territorio

COMIN è articolata in 5 Unità Territoriali (U.T.) che costituiscono la presenza della Cooperativa in ciascun territorio.
Ogni U.T. pensa gli interventi in un’ottica di rete, ovvero insieme agli Enti pubblici e privati, ai cittadini e ai beneficiari stessi del progetto.

L’idea

Crediamo che benessere e disagio devono entrare in contatto e dialogare, alla ricerca comune di soluzioni creative che rispondano alle esigenze della collettività. Occorre, per questo, favorire occasioni di incontro e relazione, dando vita a contesti comunitari che divengano progressivamente capaci di esprimere solidarietà tanto al loro interno quanto all’esterno.

La struttura

Al 31 dicembre 2013, COMIN conta 205 soci, di cui 135 sono soci lavoratori (92 femmine, 43 maschi), 69 sono soci volontari (43 femmine e 26 maschi), 1 è una persona giuridica. A questi si aggiungono 18 lavoratori non soci (17 femmine, 1 maschio).
Ha un capitale sociale di 89.500 euro e si avvale di un prestito soci pari a circa 850.000 euro.
Il fatturato annuo della Cooperativa ammonta a circa 3.800.000 euro. Le spese generali si attestano intorno al 13%.


Cronostoria della cooperativa COMIN

1975

Alcuni cittadini fondano la Cooperativa COMIN per accogliere minori con disagi familiari in comunità, dove vivono con una "vice-mamma".

1980

I primi educatori professionali entrano come operatori nelle nostre comunità d'accoglienza.

1985

Dalla collaborazione fra Comin e il Comune di Milano parte la sperimentazione del servizio di Assistenza Domiciliare (ADM).

1990

Comin entra a far parte del CNCA, il Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza.

1994

Apre a Milano il primo CAG, Centro di Aggregazione Giovanile della cooperativa COMIN e, in seguito, si sviluppano altri interventi per i giovani tra cui il servizio Educativa di Strada.

1995

Si avviano i primi servizi della cooperativa al di fuori della città di Milano.

1997

Nascono "Il Melograno" la prima comunità familiare, il primo centro incontro per bambini e famiglie Cipì e la prima rete di famiglie affidatarie della cooperativa.

2002

A Milano il Comune finanzia nell'ambito del piano Infanzia e Adolescenza (attuazione legge 285/1997) i primi progetti sperimentali per il sostegno alla genitorialità. COMIN è capofila della joint venture che coinvolge altre sette organizzazioni. COMIN partecipa con i progetti "Cassiopea", per il sostegno ai genitori stranieri che devono affrontare la fase di ricongiungimento coi propri figli e Tandem, che ha l'obiettivo di favorire il rientro in famiglia dei minori allontanati.

2006

Vengono inaugurati a Milano lo spazio del servizio "Cassiopea" (progetto attivo dal 2002) e "La Madia", centri di promozione delle risorse familiari per italiani e stranieri

2008

Il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri assegna a COMIN il Premio Amico della Famiglia 2007 per il progetto "La Madia".

2010

A Milano viene inaugurato l'"Anfiteatro della Martesana" e a Monticelli Pavese (PV) la comunità familiare "L'Albero della Macedonia" accoglie i primi minori.

2012

A Cernusco s/n (MI) apre "La Girandola", il progetto di housing sociale che vede nella stessa struttura 4 famiglie affidatarie, una comunità educativa e quattro nuclei mamma-bambino verso l'autonomia.

2013

A Cernusco s/n (MI) viene inaugurata La Vecchia Filanda, un progetto d'integrazione e coesione sociale. Questo spazio di proprietà del Comune è stato adibito a laboratorio d'inclusione dove bambini, adulti, anziani possono scambiare esperienze, trovare spazi di benessere e aggregazione, dialogare tra generazioni. Il progetto è nato dalla collaborazione con altri quattro partner: Il Consorzio CS&L, Il Melograno, Koinè e Amici del Tempo Libero.


Premio amico della famiglia

Vincitore 1° premio categoria impresepremio famiglia amica 2007Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dip. per le politiche della Famiglia

Buone prassi di impresa 2010 e 2013

imprese responsabili 2014

5xmille a Comin